+39.3395928896
segreteria@aipoitalia.it

Il Marketing olistico

Associazione Italiana Professionisti Olistici

Il concetto centrale del marketing è quello di organizzare un insieme di processi che creino comunicazione e strategie per raggiungere degli obiettivi soddisfacenti di inserimento sul mercato di prodotti o servizi che possano trasferire valori che soddisfino i desideri dei consumatori, azioni spesso delimitate, naturalmente, da molti limiti etici.

Implementare una strategia significa, per chi gestisce un’attività, fare in modo che ciò che vuole si realizzi e che le trasformazioni auspicate diventino fattive.

Il messaggio archetipico mette invece in discussione questo desiderio aprioristico: ci dice che dobbiamo puntare a qualcosa d’altro, un obiettivo differente per il quale la vendita è soltanto un effetto collaterale, ovvero cercare di realizzare il nostro insieme di bisogni profondi.

Questo insieme di bisogni tende all’integrazione, all’olismo e ci suggerisce che esiste una necessità di soddisfare congiuntamente e armoniosamente i nostri diversi bisogni e ci suggerisce anche il modo in cui farlo.

Tutto questo ovviamente non può prescindere dalle persone che ogni giorno vivono quell’attività e affinché l’intento si verifichi, non basta solo comunicarlo ma diventa importante creare i presupposti e le condizioni necessarie affinché tutte le persone siano in grado di comprenderlo e avere le risorse necessarie per acquistarlo e attuarlo. 

P. Kotler fu il precursore della visione olistica nel marketing, cioè: mettere al centro la persona...

” Il Marketing Olistico mette al centro la persona: una persona che fino ad ora era rimasta fuori dalle porte delle aziende, cioè il manager, il professionista del marketing inteso come persona umana nell’interezza dei suoi desideri e non unicamente come portatore di desiderio di profitto.”

E’ importante alla base di un’azione di marketing far distinguere tra desiderio e bisogno, individuando nella soddisfazione dei bisogni, e non dei desideri in quanto tali, la guida necessaria delle nostre azioni, perché queste possano avere maggiore senso e utilità sia per chi le compie sia per chi ne riceve le conseguenze. 

Spesso nel mondo professionale olistico non vi è molta familiarità al marketing, tuttavia è importante sapere che oggi più che mai per restituire un buon servizio, chiaro ed allineato agli intenti, diventa importante, saper comunicare sia con chiarezza che scegliere gli ambienti adeguati dove farlo e questo richiede competenze sia di marketing che di comunicazione in una visione integrata.

Comunicare e fare marketing, in fondo, non significa altro che aiutare le persone a comprendere mondi diversi da quelli in cui vivono, regalando opportunità di benessere, crescita ed evoluzione.

AIPO Italia