+39.3395928896
segreteria@aipoitalia.it

A proprio agio

Associazione Italiana Professionisti Olistici

Essere a proprio agio permette di accedere istintivamente alle risorse che sono in noi, a quelle che conosciamo come a quelle più nascoste.
 Il benessere che con determinazione cerchiamo nei più svariati modi, potrebbe essere sintetizzato nel desiderio di essere stabilmente a nostro agio, indipendentemente dalle situazioni.

A volte le circostanze sembrano così avverse da richiedere il massimo sforzo da parte nostra, perché abbiamo imparato che bisogna faticare se vogliamo ottenere dei risultati.
Eppure conosciamo tutti la soddisfazione profonda di quando attraversiamo senza alcuno sforzo le giornate, come quando siamo nella natura, quando incontriamo un amico, quando ci lasciamo meravigliare, quando siamo a nostro agio.

Essere a proprio agio nelle relazioni è un desiderio largamente condiviso ma troppo spesso sembra che l’altro o l’altra non ce lo permettano, che non vogliano ascoltarci, che non facciano mai abbastanza spesso “come dico io”.
Questo senso di isolamento, di separazione tra noi e l’altro è spesso la fonte primaria della sofferenza, del dis-agio.
Essere a proprio agio è sapersi abbandonare con fiducia alla consapevolezza di ciò che unisce.

Una delle cose che abbiamo in comune e che ci unisce, è proprio il desiderio di sentirci a nostro agio, tutti. E ognuno di noi è più a suo agio se lo è anche l’altro.

Se desideriamo che l’altro sia a suo agio, l’azione più portentosa che possiamo fare per facilitarlo è esserlo noi stessi.

Essere a proprio agio per me vuol dire sentirsi al sicuro in se stessi e di fronte all’altro: sperimentare la vita un momento dopo l’altro sapendoci insieme, ognuno riposando nella propria vitalità.

Caterina Sagna

Professionista Olistico AIPO